conoscere la bombarda

Andare in basso

conoscere la bombarda

Messaggio  ivano il Lun Apr 26, 2010 7:19 pm

“Riferimenti presenti sulla bombarda”

Quando pratichiamo la pesca alla Trota lago, una delle tecniche più belle ed in uso è lo “striscio”. Questa tecnica si esegue con la “bombarda” ovvero una sorta di galleggiante piombato montato su una cannuccia dove vi passerà all’interno la lenza. Come per i normali galleggianti anche la bombarda è contrassegnata da riferimenti molto importanti che determinano lo strato d’acqua dove andrà a lavorare in fase di recupero (striscio), questo perché la Trota in base alla stagione e/o alla temperatura la si può trovare sotto il pelo dell’acqua come può invece muoversi o stazionare sul fondo.
Vediamo adesso cosa significano i riferimenti presenti sulla bombarda: es. “15gr.- G2”, (alcune marche anzi che “g” contrassegnano con “aff.”); cosa vuol dire? Praticamente vuol dire che se andremo ad usare una bilancia il peso complessivo della bombarda sarà di 20gr. i quali però saranno così suddivisi: 18gr. di balsa (o comunque materiale galleggiante) e 2gr. di piombo. A cosa porta questo? In poche parole dopo aver eseguito il lancio non appena la bombarda toccherà l’acqua affonderà (aff.2) come se pesasse 2gr. e non più 20. Questo cosa vuol dire? Vuol dire che la bombarda avendo una maggior quantità di materiale galleggiante rispetto al piombo affonderà più lentamente e, cosa più importante, in fase si recupero lavorerà circa mezzo metro sotto il pelo dell’acqua. Facciamo un esempio: se pensiamo che le Trote in inverno spesso le troviamo proprio in superficie andremo ad usare una bombarda ancora più galleggiante della sopracitata, ovvero, con affondabilità 0,70 per far si che questa lavori 20cm. circa sotto il pelo dell’acqua. Quanto la temperatura salirà e inizierà il caldo tanto alzeremo il valore di “g” o “affondabilità” per andare ad insidiare le Trote più in profondità dove vi sarà una temperatura dell’acqua più bassa. Oltre all’affondabilità molte bombarde si differenziano fra loro per il diverso assetto in fase di recupero. Questa peculiarità scaturisce dal posizionamento della zavorra all’interno del bulbo, ovvero, avremo un assetto di punta quando la piombatura è posizionata anteriormente, un assetto lineare quando la piombatura è centrale ed un assetto di coda quando la piombatura è posizionata posteriormente. Per chiudere possiamo aggiungere che qualche marca oltre a contraddistinguere l’affondabilità con i riferimenti numerici lo fa anche con i diversi colori del tubetto passafilo o con strisce di diverso colore presenti sul bulbo.
Ivano

ivano
^ MOD ^
^ MOD ^

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 18.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: conoscere la bombarda

Messaggio  The Cuervo il Lun Apr 26, 2010 9:45 pm

A dir poco perfetto!!
avatar
The Cuervo
^ MOD ^
^ MOD ^

Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 49
Località : Lainate (MI)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: conoscere la bombarda

Messaggio  ivano il Mar Apr 27, 2010 7:26 pm

The Cuervo ha scritto:A dir poco perfetto!!
Grazie mille Fabio troppo buono

ivano
^ MOD ^
^ MOD ^

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 18.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: conoscere la bombarda

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum